Da Zund la versione 2.1 del software Zund Cut Center

taglio –

È stato presentato nella versione 2.0 all’ultimo Grafitalia e si è appena aggiudicato l’EDP Award come “Best Workflow Management Solution”. Ora, Zund Cut Center si appresta a conquistare il pubblico di Fespa nella release 2.1 ulteriormente arricchita

Il software proprietario per la gestione del workflow permette di raggiungere livelli di automatizzazione inediti, agevolando significativamente il lavoro degli utilizzatori dei cutter multifunzione Zund.
Zund Cut Center 2.1 esegue in autonomia numerose operazioni, introducendo tante novità per la preparazione e il management dei processi. Il tutto per una riduzione dei tempi di esecuzione, un incremento ulteriore di qualità e precisione, maggiori profitti e soddisfazione per gli operatori e i loro clienti.

ZCC 2.1 fornisce utili statistiche relative ai lavori da eseguire. Il software è dotato di uno speciale algoritmo per l'ottimizzazione dei tracciati di taglio, consentendo al plotter di calcolare in autonomia la migliore sequenza operativa in base al tipo di materiale e al lavoro da eseguire. Ciò si traduce in un notevole risparmio di tempo. In pochi secondi, inoltre, impostando il tipo di materiale da utilizzare e il numero di lavorazioni, il plotter è in grado di effettuare una stima dei tempi di esecuzione, oltre a indicare in corso d'opera quanto manca, fornendo al termine un resoconto del tempo impiegato. Dati che si rivelano fondamentali per il calcolo dei costi e per la formulazione dei preventivi. Altro plus è la preparazione simultanea del lavoro: con ZCC 2.1 è possibile preparare il lavoro da eseguire mentre il plotter sta eseguendo i processi già impostati, evitando inutili attese. Particolarmente importante anche l'eliminazione dell'overcut: il plotter Zund riconosce il profilo della lama utilizzata e in automatico modula l'operazione di taglio così da evitare il sovrataglio per maggiore precisione e qualità. La funzione di Batch Processing, invece, permette l'accorpamento dei file e di procedere con la lavorazione in sequenza di soggetti diversi. Anche quest'aspetto si traduce in una migliore gestione dei processi e in una riduzione dei tempi, in quanto evita di dover riprogrammare il plotter ogni volta che si cambia soggetto e quindi file. Non da ultima, la notifica via e-mail che avvisa l'operatore dello stato di avanzamento dei lavori e di eventuali problematiche emerse durante il workflow. In questo modo è possibile allontanarsi dal plotter in tutta tranquillità e continuare a seguire altri progetti.

Pubblica i tuoi commenti