Dal Ghent Workgroup nuova specifica per l’elaborazione di PDF

Il Ghent Workgroup (GWG) annuncia la pubblicazione di una nuova specifica che descrive un metodo standardizzato per l’archiviazione di dati…

Il Ghent Workgroup (GWG) annuncia la pubblicazione di una nuova specifica che descrive un metodo standardizzato per l’archiviazione di dati relativamente ai passaggi di elaborazione di produzione all’interno di un file PDF. Questa specifica ottimizza l’intero processo di preproduzione e consente l’incremento della produttività e la riduzione dei costi di produzione.

Un file PDF può fungere da contenitore per tutti i dati di produzione grafica, destinati alla stampa o meno, di un imballaggio, di un’etichetta o di qualsiasi altro file di stampa. L’associazione tra i passaggi di elaborazione e i dati relativi ai contenuti significa che vengono utilizzati metadati all’interno del file PDF per definire e categorizzare differenti tipi di passaggi di elaborazione di produzione nel file in modo standardizzato. L’integrazione dei dati relativi ai passaggi di elaborazione in un file PDF facilita la validazione di componenti strutturali di design mediante metodi di realizzazione di prove convenzionali. Inoltre, l’unione, nello stesso file, dei dati relativi ai passaggi di elaborazione agli elementi di design consente un preciso allineamento degli elementi di design e rende più facile eseguire il preflight dell’intero lavoro.

Un vantaggio di questo standard è la sua interoperabilità, che è in grado di migliorare l’interazione tra diverse tecnologie e aziende. Dalla standardizzazione risulta un incremento della prevedibilità, ripetibilità e uniformità, da cui deriva una significativa riduzione degli errori. Standardizzando l’associazione dei dati e dei passaggi di elaborazione di produzione, i sistemi e i processi possono essere facilmente automatizzati all’interno di un flusso di lavoro. Tutto ciò garantisce l’incremento della produttività e la riduzione dei costi di preproduzione complessivi.

 

Pubblica i tuoi commenti