L’affidabilità di Durst a Fespa 2017

Affidabilità dei sistemi e sicurezza dell’investimento è il doppio fil rouge che caratterizza la presenza di Durst a Fespa 2017….

Affidabilità dei sistemi e sicurezza dell’investimento è il doppio fil rouge che caratterizza la presenza di Durst a Fespa 2017. L’importanza che i clienti attribuiscono a questi aspetti nella scelta di un partner tecnologico è confermata dal sondaggio intitolato “Perspective 2020” condotto di recente dall’azienda altoatesina. Gli utenti dei sistemi di stampa Durst intervistati hanno dichiarato di considerare come asset strategici, oltre alle innovazioni tecnologiche, anche il livello di conivolgimento dei clienti nell’implementazione di nuove funzionalità orientate ad aggiornare e perfezionare le prestazioni delle macchine. Un caso di successo che esprime il valore di questa collaborazione è lo sviluppo della funzione fronte-retro roll-to-roll, oggi disponibile come nuova opzione per i sistemi di stampa Rho. Novità che sarà presentata in fiera applicata al modello Rho P10 250 HS Plus. Punto di partenza per la realizzazione di questo upgrade è stata l’azienda Eskils. Da dieci anni, il fornitore di servizi di stampa full service svedese si avvale di sistemi di stampa di grande formato targati Durst: le prime installazioni che hanno determinato l’ingresso dell’azienda nel mercato del digitale hanno avuto come protagoniste due Rho 350 seguite da due Rho 500, scelte per incrementare la produttività e ampliare la gamma prodotti. Nel 2015 un successivo aggiornamento tecnologico ha visto, l’integrazione nel parco macchine aziendale di un sistema flatbed Rho 1312 con l’opzione della stampa su bobina. Il core business di Eskils si basa sulla fornitura di soluzioni per la comunicazione sul punto vendita, ambito nel quale è cresciuta esponenzialmente la richiesta di prodotti stampati fronte-retro. Il responsabile di produzione di Eskils, Lars-Inge Brännmar, trovandosi ad affrontare la sfida di realizzare un numero sempre maggiore di lavori che richiedevano un registro perfetto, inizialmente affrontò questa criticità applicando una serie di crocini. Soluzione che, necessitando frequenti interventi manuali, presto si dimostrò poco efficiente a discapito della produttività. Decise quindi di sottoporre a Durst una richiesta di supporto per risolvere questa problematica: la risposta del reparto R&D dell’azienda è stata immediata. Dopo un test sul campo, è stato messo a punto un sistema per la stampa fronte-retro con monitoraggio mediante sensori pronto per essere immesso sul mercato. Nato dalla collaborazione tra i tecnici Durst e l’esperienza del cliente ora è a disposizione di tutti gli utenti di Rho come upgrade opzionale, sia per il sistema Rho 1312 sia per Rho P10 250 HS.

Sotto i riflettori di Fespa 2017 Durst presenta le ultime novità del suo portfolio di soluzioni per la stampa di grande formato, focalizzandosi su due grandi aree tematiche. All’insegna del claim “sicurezza dell’investimento e affidabilità” saranno presentati i sistemi di stampa Rho P10 250 HS Plus e Rho 512 Plus, già consolidati sul mercato che, grazie a nuove funzionalità e upgrade, offrono maggiori prestazioni in termini di efficienza e versatilità. “Innovazione e sostenibilità” è il motto scelto per presentare le nuove soluzioni basate sulla Durst Water Technology: Rhotex 325 e Rho WT 250 che offrono opportunità di sviluppo di nuovi mercati al di fuori dell’ambito della tecnologia UV. Completano l’offerta anche nuovi servizi e contratti di manutenzione tra cui assitenza da remoto e Analytics che permettono di prolungare la garanzia implementando l’uptime delle attrezzature Durst e l’ottimizzazione dei costi totali di gestione.

Pubblica i tuoi commenti