Il dopo Drupa 2012 di Roland

stampa digitale –

Roland ha chiuso con soddisfazione la manifestazione Drupa 2012, confermata dalla continua frequenza dei visitatori allo stand, in numero molto maggiore rispetto alle edizioni precedenti

Notevole è stato infatti il riscontro avuto per le oltre cento applicazioni presentate su una parete dedicata
nello stand, tutte realizzate con tecnologia Roland e che hanno concretamente dimostrato come il mercato
della stampa digitale può andare oltre quelle che sono le applicazioni canoniche.
L'inserimento di così tante applicazioni ha mostrato come, avvalendosi della stessa tecnologia e dello stesso
inchiostro, si può espandere di molto il portafoglio di offerta alla clientela.
Parlando di tecnologia appunto, grande l'interesse dei visitatori per il plotter ibrido flatbed LEJ-640, grazie
anche a l'effettistica di verniciatura a bordo, stampabile come un normale colore.
Ottimo il riscontro poi sulla novità VersaArt RE-640, il nuovo plotter solo stampa da 160 cm, presentato
poco prima di Drupa che offre una qualità di stampa impressionante, unita, come da filosofia Roland, a
una immediata operatività del prodotto.
Da citare poi il costante interesse sia per la stampante UV da tavolo LEF-12, che ha personalizzato diversi
tipi di oggetti proprio per illustrare ai visitatori la versatilità delle applicazioni, sia quello per la serie
stampa&taglio VS VersaCAMM e VersaSTUDIO BN-20, disponibili anche nelle nuove configurazione con
inchiostro bianco.
Proprio in relazione alle periferiche stampa&taglio, Roland, nel periodo di Drupa, ha ufficialmente
superato le 90.000 unità installate nel mondo di questo tipo di tecnologia, che la conferma protagonista
indiscussa del settore.

Pubblica i tuoi commenti