Nuovi display NEC per il digital signage

NEC Display Solutions Europe ha lanciato le Serie P e V, una gamma di display MultiSync professionali di grande formato…

NEC Display Solutions Europe ha lanciato le Serie P e V, una gamma di display MultiSync professionali di grande formato per il digital signage e le presentazioni. I nuovi display supportano la piattaforma NEC OMi (Open Modular Intelligence), che consente la creazione di soluzioni personalizzate per il settore signage. Sistemi di calcolo scalabili come i moduli Raspberry Pi o Slot-In PC OPS possono essere facilmente incorporati nei display per creare una soluzione totalmente integrata. Le gamme delle Serie P e V sono formate da 3 modelli che vanno da 40 a 55 pollici. Grazie al loro design pulito ed elegante entrambe le serie possono essere facilmente inserite in qualsiasi ambiente. Sono adatte per installazioni nei settori retail, tempo libero e museale, per soluzioni signage aziendali, infromazioni ai passeggeri, fast-food ed altri spazi pubblici.

Grazie alla luminosità di entrambe queste serie, i messaggi possono essere visualizzati con una grandissima leggibilità anche in condizioni di forte luce ambientale. La Serie V prevede una luminosità di 500 cd/m², che consente una buona leggibilità in condizioni di luminosità normali. Il maggior livello di luminosità della Serie P (pari a 700 cd/m² ) garantisce un’ottima leggibilità anche in condizioni di forte luce ambientale. Entrambe le serie utilizzano una superficie anti-glare per ridurre efficacemente i riflessi. Enrico Sgarabottolo, sales director TIGI di NEC Display Solutions Division, spiega: “Oggi molte realtà sono alla ricerca di nuove modalità per aumentare le proprie soluzioni di digital signage ed usare applicazioni più avanzate. L’espansione modulare delle Serie P e V dà loro un vantaggio per raggiungere questo obiettivo. Inoltre, questi display sono future-ready, garantiscono cioè futuri upgrade in qualsiasi momento attraverso la facile integrazione di un Slot-In PC OPS, un modulo di calcolo Raspberry Pi o interfacce per l’alimentazione ed elaborazione dei contenuti”.

 

 

Pubblica i tuoi commenti