Per Ricoh fare network stimola la creatività

Dallo studio “Il futuro degli ambienti di lavoro”, sponsorizzato da Ricoh Europe e realizzato dall’Economist Intelligence Unit, emerge come si…

Dallo studio “Il futuro degli ambienti di lavoro”, sponsorizzato da Ricoh Europe e realizzato dall’Economist Intelligence Unit, emerge come si stiano creando reti di competenze che coinvolgono diverse aziende e che favoriscono la nascita di nuove idee. Nello studio Graham McClements, architetto presso lo studio inglese BDP, afferma che questo succede perché gli ambienti di lavoro che creano e stimolano creatività sono in genere i più ambiti dalle persone e quindi hanno più probabilità di successo. I computer vengono sempre più utilizzati per la gestione delle attività aziendali ripetitive e complesse, per cui le persone e le imprese che si aggregano in community possono lavorare in modo più creativo a vantaggio della produttività dell’azienda.

Graham McClements sostiene che, nonostante le attività lavorative diventino sempre più automatizzate, la creatività rimane fondamentale nel business ai fini dell’innovazione. Inoltre, sempre secondo McClements, indipendentemente dalle tecnologie utilizzate nelle aziende, le persone hanno ancora bisogno di collaborare con altre persone per lavorare meglio. Insieme allo sviluppo tecnologico, le risorse umane costituiscono ancora il fulcro delle aziende. Dalle ricerche è emerso che il lavoro è un aspetto importante nella vita delle persone, non solo in quanto fonte di guadagno ma anche come struttura di connessione con gli altri.

Pubblica i tuoi commenti