Print4All, palestra di innovazione

Print4All non è solo il nuovo progetto espositivo che debutterà dal 29 maggio al 1 giugno 2018 a Fiera Milano,…

Print4All non è solo il nuovo progetto espositivo che debutterà dal 29 maggio al 1 giugno 2018 a Fiera Milano, ma una “palestra” di innovazione per le aziende e una occasione per tutti gli operatori per scoprire le nuove soluzioni per il printing commerciale e industriale, il converting, il package printing e il labelling. Al centro del progetto il nuovo ruolo e le opportunità offerte oggi al printing, processo indispensabile durante tutta la vita di ogni prodotto, pre e post vendita ed in store. Una palestra, quella di Print4All, che ha anche i suoi coach: sono gli Ambassador, uomini di azienda che hanno scelto di sostenere la manifestazione e contribuire alla realizzazione del progetto garantendone la concretezza e uno stretto legame con il mercato: Alberto Palaveri, R&D director e membro del board sacchital per l’area Converflex; Joseph Marsanasco, direttore innovazione tecnologica di Rotolito Lombarda e direttore generale di Nava Press per Grafitalia e Alberto Masserdotti, amministratore di Gruppo Masserdotti e Domino Sistemi, è infine l’Ambassador del mondo Inprinting. A loro Print4All ha chiesto di dare una visione sul progetto espositivo, con lo spirito critico e propositivo di chi punta alla qualità e alla vera innovazione e in particolare ci spiegano tre motivi per cui visitare la manifestazione dovrebbe essere un must per ogni operatore della filiera, siano stampatori, brand owner o creativi.

Alberto Palaveri "Il mercato della stampa, anche grazie al digitale, si evolve ormai molto rapidamente. Vedere riunite, nello stesso luogo, e a portata di mano, tutte le innovazioni del settore, potendo cogliere le possibili integrazioni tra le diverse tecnologie per dare vita a prodotti sempre più innovativi, è decisamente una opportunità unica che Print4All offre ai suoi visitatori. Ne consegue una maggiore propensione alla contaminazione tra i comparti e quindi maggiori possibilità di crescita per l’intero mercato. Infine una vetrina come Print4All può fornire una fotografia precisa e dettagliata di un mercato che non ha nulla da invidiare ad altri Paesi in termini tecnologici, qualitativi e di creatività, caratteristica che d’altra parte ci contraddistingue sempre".

Alberto Masserdotti "Mi piace pensare a Print4All come una fucina creativa il cui pubblico sarà formato da chi compra tecnologie e poi rivenderle, ma anche da una componente nuova, ovvero chi si occupa di comunicazione, siano essi agenzie, creativi, designer. Ecco. Per questi attori una manifestazione come Print4All rappresenta un’occasione che mancava. Un momento fondamentale dove conoscere nuove tecnologie, capire come possono portare valore al proprio lavoro, approfondire tematiche tecniche in modo da poter dialogare meglio e in modo più efficace con i fornitori con evidenti vantaggi per entrambi perché un cliente ben informato fa risparmiare tempo".

Joseph Marsanasco "Se si vuole veramente capire la complessità del cambiamento si deve per forza essere presente a momenti quali Print4All; se poi si cerca di dare ordine a questi stimoli Print4All, è il luogo adatto affinché gli stessi si trasformino in spunti creativi; il terzo motivo non mi viene in mente ma lo scoprirò partecipando a Print4All: come spesso capita, la realtà ci stupisce e supera il nostro pensiero".

 

 

Pubblica i tuoi commenti