Segnali positivi dalla ricerca di mercato sulla viscom

Il mondo della comunicazione visiva è finalmente in ripresa, si delineano nuove tendenze che destano l’interesse sia dei professionisti del…

Il mondo della comunicazione visiva è finalmente in ripresa, si delineano nuove tendenze che destano l’interesse sia dei professionisti del settore sia dei nuovi attori del comparto alla ricerca di future opportunità di business da sviluppare. La buona notizia è stata annunciata, durante l’incontro di presentazione della prima Ricerca di Mercato per il settore della stampa digitale - commissionata a Doxa e in collaborazione con Personalive - all’apertura della 28^ edizione di Viscom Italia 2016. La ricerca si è svolta da marzo a ottobre 2016 e ha visto il coinvolgimento di produttori, distributori, stampatori digitali, influencer e utenti finali. Combinando un mix di metodologie qualitative e quantitative con insight room e forum di discussione on line, confronti strutturati, raccolta di dati quantitativi e una survey estensiva si è potuto effettuare una ricognizione dello stato dell’arte della comunicazione visiva in Italia attraverso gli occhi dei suoi protagonisti. Essa è stata un’opportunità per favorire una riflessione e comprendere lo sviluppo del settore e le aspettative sulle nuove tendenze, ma anche per fornire stime aggiornate di crescita e opportunità del mercato all’intero settore, punto di riferimento attualmente mancante nel comparto della comunicazione visiva ma sempre più necessario, come emerso dalle analisi svolte.

Il valore del mercato della stampa digitale in Italia da parte di produttori e distributori del settore, è pari a 1 miliardo di euro nel 2015 con previsioni di crescita per la chiusura del 2016. In particolare il 61% degli intervistati dichiara un fatturato in crescita rispetto all’anno precedente con una media del 12%, e la sensazione positiva è confermata per il 2016 con un ulteriore incremento di fatturato previsto dal 67% degli intervistati. E’ interessante osservare come l’84% di chi prevede un aumento di fatturato per il 2016 ha avuto un aumento del fatturato nel 2015 e solo un 4% di aziende prevede una riduzione del fatturato per il 2016. I clienti sono per lo più concentrati nel Nord Italia, con il 34% di fatturato generato al Nord Ovest, il 28% al Nord Est, il 21% al Centro, il 17% al Sud e Isole e richiedono sempre più contenimento dei tempi e dei costi di realizzazione, reattività, offerta di soluzioni di stampa innovative (Stampa su materiali, 3d, led) e soprattutto personalizzazione.

Il comparto si dimostra molto attivo e aperto alle innovazioni tecnologiche e alle nuove applicazioni che coinvolgono i settori tessile, interior decoration, grande distribuzione e industria manifatturiera. Si evince infatti che l’incremento di fatturato è dato da un lato dalle attività tradizionali e dall’altro proprio dalle nuove tecniche di personalizzazione in questi settori citati, dove il tessile è considerato il più trainante dal 41% degli intervistati.

Pubblica i tuoi commenti