Shock line e Roland DG personalizzano gli imballi

stampa digitale –

Shock Line e Roland DG hanno presentato in anteprima nazionale a Viscom 2011 un innovativo processo di stampa per la personalizzazione degli imballaggi e delle confezioni

Al lancio dell'innovativo processo di stampa per prototipi e piccole tirature in fiera erano presenti anche due aziende molisane, Printgraf Industria Grafica e Officina Quack, che hanno collaborato alla realizzazione di questa straordinaria innovazione condivisa con tutti gli operatori del settore intervenuti al seguitissimo seminario “Fantasista o mediano: il coraggio di provarci!”, svoltosi l'ultimo giorno della kermesse milanese.

Grazie a Shock Line, Roland DG, Printgraf Industria Grafica di Campochiaro (CB) e Officina Quack di Campobasso è da oggi possibile realizzare anche un singolo pezzo d'imballo ad altissima qualità riducendo drasticamente costi e tempi di consegna anche del 90%.

Si tratta di un'innovazione dal valore unico nel settore dove, sino ad oggi, la personalizzazione oppure la realizzazione di prototipi era vincolata ai costi dell'impianto di stampa e alla produzione di grandi quantitativi.
Questa nuova tecnologia permette alle piccole e medie aziende di produrre micro tirature rispondendo ad una richiesta sempre maggiore del mercato attuale: ridurre le scorte di magazzino e produrre esemplari unici o con piccole tirature.
In questo modo, le aziende che devono lanciare un nuovo prodotto possono da subito testare l'appeal di nuovi prodotti sul mercato riducendo notevolmente i costi di ricerca, sviluppo e pre-produzione.

Le quattro aziende sostengono che per differenziarsi e fare alti margini sul mercato di oggi, dove per le applicazioni tradizionali della stampa digitale l'offerta ha addirittura scavalcato la domanda, occorre essere dei “fantasisti” e avere il coraggio di provarci. Occorre avere quel filo di estro utile per fare cose fuori dal comune e diverse dalla concorrenza.

Grazie al processo di stampa per la personalizzazione degli imballaggi e delle confezioni ora si può fare la “giocata vincente”.

Pubblica i tuoi commenti