Svolta metal

Grande formato –

Per essere in grado di proporre qualcosa di unico riuscendo a ridurre al tempo stesso i costi di produzione, non ci vuole un miracolo. È sufficiente dotarsi del plotter stampa e taglio XC-540MT di Roland con inchiostri metallici

Il mercato è alla costante ricerca di due cose.
La prima? Effetti unici e molto particolari. Proprio quelli che assicura SolJet PROIII XC-540MT di Roland, il nuovo plotter stampa e taglio equipaggiato con una combinazione unica di inchiostro in quadricromania, inchiostro bianco e metallico.

La seconda? Fare qualcosa in più spendendo qualcosa in meno. Se pensate che ci vorrebbe un miracolo, siete fuori strada. Infatti, la nuova XC-540MT garantisce pure un abbattimento dei costi di produzione grazie al sistema esclusivo di circolazione Roland per l'inchiostro bianco e metallico che evita il deposito dei pigmenti ed elimina le pulizie necessarie a tale scopo.
Approfondiamo la conoscenza del nuovo plotter stampa e taglio direttamente con Dario Rampinelli, Responsabile commerciale di Roland DG.

Signor Rampinelli, ci presenta la nuova XC-540MT?
“XC-540MT è una periferica di stampa&taglio da 54” equipaggiata con una combinazione unica di inchiostro in quadricromia, inchiostro bianco e metallico e, grazie a ciò, rappresenta un'assoluta novità nel settore delle stampanti di grande formato. Questa combinazione d'inchiostri offre un alto valore aggiunto alle stampe perché si ottengono effetti unici e molto particolari.
Un'altra importante novità di XC-540MT è l'abbattimento dei costi grazie al sistema di circolazione dell'inchiostro bianco e metallico. La funzione integrata di stampa&taglio consente di stampare la grafica su vinile adesivo e scontornarla perfettamente nella forma e nelle pezzature volute. XC-540MT, come il modello XC-540, è già equipaggiato del RIP Roland Versaworks, ed è dotato del sistema di gestione della stampa Roland Intelligent Pass Control. Sono previsti su XC-540MT un corso tecnico applicativo nei training center della Roland DG Academy e la garanzia Roland DG Care”.

Come avviene la gestione dell'inchiostro?

“XC-540MT è dotato di un sistema di circolazione inchiostro molto particolare, che consente il recupero dell'inchiostro bianco e metallico altrimenti destinato alle pulizie. Infatti, questi ultimi, hanno una composizione che tende a decantare e a far precipitare il pigmento a causa del peso dello stesso. Hanno quindi un continuo bisogno di essere tenuti in movimento all'interno del circuito idraulico, per evitare proprio che in fase si stampa si abbiano delle stampe con densità irregolari.
Il movimento forzato dell'inchiostro che evita il deposito dello stesso all'interno del circuito
idraulico avviene solitamente stampando a vuoto durante la posizione di riposo del carrello testina (flushing). La frequenza e la quantità d'inchiostro utilizzata nell'operazione determinano conseguentemente un aumento dei costi di produzione così come uno spreco dell'inchiostro stesso. Con XC-540MT invece, l'inchiostro utilizzato per evitare la precipitazione del pigmento viene ripescato grazie ad un circuito apposito e rimesso in circolazione, con un recupero pari fino all'80% rispetto alle serie precedenti. Questo significa un notevole abbattimento dei costi così come una soluzione, a livello di costo, realmente proponibile alla clientela.
Inoltre, l'utilizzo degli inchiostri metallici mette disposizione dell'operatore una libreria di 12 nuovi colori metallici gestiti tramite il RIP Roland Versaworks. La libreria così come i profili sono già disponibili all'interno del RIP.”

La periferica è già equipaggiata di un sistema di riscaldamento e asciugatura…

“Esatto. XC-540MT è già equipaggiato di un sistema completo per il riscaldamento e la successiva asciugatura del materiale così strutturato: un pre-riscaldatore posto nella parte posteriore del piano all'ingresso del materiale; un ulteriore riscaldatore posto sotto la linea di stampa della testina; un asciugatore posto sul piano di scorrimento per la prima asciugatura del materiale stampato; un ulteriore asciugatore combinato con un flusso d'aria per la definitiva essiccazione dell'inchiostro e l'immediata vaporizzazione degli elementi volatili.
Questa soluzione consente di stampare anche su materiali più ostici che hanno tempi
d'asciugatura elevati o potere assorbente più scarso. Il sistema di riscaldamento posto all'ingresso e prima della stampa ha lo scopo di preparare il materiale al ricevimento dell'inchiostro aumentando la dilatazione dei pori superficiali e consentendo quindi all'inchiostro di penetrare in maniera ottimale, massimizzando la sua capacità di grip (presa). Grazie allo speciale doppio sistema di asciugatura la vaporizzazione del solvente è immediata, garantendo in tal modo una definitiva stabilizzazione sul materiale.”

Quali materiali è possibile utilizzare?

“L'uso d'inchiostri metallici prevede per XC-540MT, oltre ai materiali comunemente utilizzati nella comunicazione visiva, anche l'uso di supporti particolari specifici per arti grafiche, etichette e packaging quali: carta fotografica semi-lucida, vinile lucido, film trasparente, carta in PET opaca, carta in PET semi-lucida, canvas, vinile lucido, banner leggeri. È raccomandata la laminazione delle grafiche per evitare che eventuali graffi le danneggino.
XC-540MT lavora, oltre alla modalità stampa e taglio, anche come periferica solo stampa o solo taglio. Nel primo caso sono possibili in quadricromia le realizzazioni di poster, bandiere, stampe artistiche, stampe su carta blueback (affissioni) o fotografica. Nel caso la si utilizzi come periferica da taglio, XC-540 realizza perfetti lavori in vinile in pre-spaziato per insegne, scritte, accessori, grafiche particolari e molto altro”.

A proposito di applicazioni, è possibile individuare dei campi in cui la XC-540MT lavora al meglio?

“La soluzione XC-540MT consente all'operatore di proporre una grafica altamente personalizzata, nelle quantità, nei modi e nei colori. Un valore aggiunto che corrisponde da marginalità più alte per produzioni veramente esclusive di adesivi ed etichette. XC-540MT lavora al meglio nei seguenti campi applicativi: prototipazione di packaging, decorazione per abbigliamento, adesivi ed etichette, effetti particolari per comunicazione visiva nel POP e nella personalizzazione vetrine e Fine Art.
Gli effetti più accattivanti si hanno nella stampa di pattern geometrici, di testi, di riempimenti e di forme e profili grafici. È possibile la realizzazione di piccoli lotti o di prototipi grafici e la possibilità di stampare il bianco sopra o sotto gli altri colori per effetti particolari”.

Tra le caratteristiche è presente anche Roland DG Care. Ne ha accennato all'inizio. Come si articola questo servizio di supporto e assistenza?

“Roland DG Care si articola in diversi punti: il servizio di call center con numero di telefono dedicato e una casella di posta elettronica apposita, il tutto gestito da operatori Roland disponibili per la risoluzione di eventuali problematiche di prodotto; i centri di assistenza tecnica Roland per tutto il territorio nazionale, specializzati dalla casa madre e attivati direttamente da Roland per una soluzione immediata dopo la diagnosi del call center; le differenti forme di garanzia previste per i vari prodotti; i servizi di manutenzione inclusi con i prodotti da stampa della serie VersaCAMM, VersaArt, VersaUV e PROIII, che vengono eseguiti dai centri specializzati presso la locazione della periferica. La nuova brochure descrive anche la ricca offerta di estensioni di garanzia annuali o biennali Roland Program Care e di manutenzione dedicata Roland Care Plus. Queste soluzioni hanno lo scopo di far lavorare le aziende con la massima serenità durante e dopo gli anni successivi al periodo di garanzia, mettendo a disposizione un supporto tecnico diretto. Inoltre, le
manutenzioni post-garanzia si possono calibrare secondo le esigenze dell'utilizzatore, con risposte rapide a ogni problematica e una tempistica definita negli interventi”.

Pubblica i tuoi commenti