Un aiuto per l’incisore

Opinione –

Le tecnologie software CAD/CAM hanno modificato profondamente il modo di lavorare in tutti i settori e questo vale anche per l’incisoria

Che cosa significa CAD/CAM? CAD: Computer Aided Design, disegnare con l'aiuto del computer. CAM: Computer Aided Manufactoring, produrre con l'aiuto del computer.
È significativo che la parola aiuto ricorra per ben due volte in questo acronimo. I software CAD/CAM sono quindi strumenti di aiuto e in quest'ottica vanno intesi e sfruttati.

I CAD/CAM vengono utilizzati in molti settori (industria meccanica, elettronica, automobilistica…). aiutando questi settori a velocizzare lo sviluppo di nuovi prodotti e rendendo possibile la varietà di offerta che ci circonda a prezzi sempre più competitivi.

In particolare, noi di Vision Numeric sviluppiamo il software Type3, un software CAD/CAM specifico per l'incisoria, per aiutare gli incisori a sviluppare la propria attività e affrontare un mercato sempre più esigente, con tempi di sviluppo del prodotto più brevi e con un aumento generale degli standard di qualità.
Infatti, il CAD/CAM Type3 dedicato all'incisoria viene da noi definito anche come “artistico” in quanto, contrariamente a un generico CAD/CAM meccanico, mette a disposizione dell'incisore una varietà di strumenti che permettono di creare in piena libertà e ottenere risultati che con gli strumenti tradizionali sarebbero altrimenti impossibili da raggiungere.

Un altro vantaggio è che il sistema CAD/CAM permette di ottimizzare il ciclo produttivo. Permette di produrre di più, in meno tempo e consumando meno materiale. Di fatto un sistema appropriato permette di diminuire i costi e aumentare i ricavi e ottenere un reale aumento dei profitti. Questi sistemi dedicati all'incisoria diventano, quindi, strumenti che valorizzano l'incisore artista aiutandolo a essere più produttivo.
Posso portare l'esempio di un incisore che impiega una giornata a realizzare un manufatto interamente a mano che, invece, può dedicare un'ora di “sapienti ritocchi” su ogni pezzo degli 8 pezzi che una macchina ha prodotto grazie al CAD/CAM, come semilavorati. Ancora più spinta sarebbe la scelta di dedicare mezz'ora a pezzo su 16 pezzi: significa aver aumentato di 16 volte la produttività e di quasi altrettanto il fatturato, diminuendo drasticamente l'incidenza della manodopera, quindi i costi, sul prodotto e valorizzando al tempo stesso la manualità dell'incisore non più costretto a lavorare anche su “operazioni povere” di sgrossatura.
La metodologia CAD/CAM quindi valorizza l'esperienza dell'incisore, non si pone per sostituire la manualità, ma per diventarne complementare e perfezionare produzioni che necessitano anche dell'intervento manuale.
Il CAD/CAM Artistico dà all'incisore nuovi strumenti per essere più creativo ed efficiente, lavorando con una corretta marginalità, in un mercato sempre più esigente sulla qualità del prodotto e nei tempi di consegna a prezzi sempre più competitivi.

Pubblica i tuoi commenti