Una Durst per ogni esigenza

stampa digitale –

Durst conferma la propria presenza a Viscom 2011, presentando una gamma di prodotti che rispecchiano la filosofia aziendale: rispondere alle esigenze del mercato con soluzioni competitive, produttive e di altissima qualità

In occasione del suo 75° anniversario, l'azienda altoatesina sarà presente in fiera con la nuovissima stampante inkjet Omega 1, il sistema Rho 750 nella versione PAC e Rho 500R, la soluzione industriale UV roll-to-roll più produttiva e flessibile al mondo.
I visitatori avranno la possibilità 'toccare con mano' la qualità che contraddistingue i sistemi Durst attraverso dimostrazioni personalizzate durante la manifestazione.
In particolare, grande novità del 2011, la stampante inkjet UV Omega 1 è un sistema che definisce un nuovo standard qualitativo per produttori di insegne ed espositori, serigrafie, laboratori fotografici e studi professionali. Durst ha messo a punto una macchina entry level, contraddistinta per produttività e ottimo rapporto qualità/prezzo, ideale per produzioni industriali, garantendo contemporaneamente una qualità di stampa Fine Art con risoluzione fino a 1728 dpi. Omega 1 combina l'esperienza decennale di Durst nelle tecnologie di stampa flatbed e roll-to-roll, offrendo la possibilità di stampare su materiali sia rigidi sia flessibili senza compromessi. Il sistema, inoltre, permette il passaggio dal flatbed al roll-to-roll, da un supporto di stampa all'altro, in pochi semplici step e in tempi davvero brevissimi.


Alberto Bassanello,
Direttore Vendite Durst Italia, commenta:
“Omega 1, presentata in anteprima mondiale in occasione di Medprint a Roma, ha
riscontrato da subito un grande interesse tra gli operatori, confermato anche
in occasione della presentazione internazionale a Fespa 2011. Tale interesse si
è concretizzato in diversi ordini: ad oggi, infatti, in Italia sono già una
decina tra laboratori e studi fotografici, cartotecniche, service di stampa e serigrafie
ad aver scelto Omega 1. Un successo confermato anche all'estero, dove le
installazioni sono già più di trenta”.

Pubblica i tuoi commenti