A ciascuno il suo POP

Opinione –

Non possiamo rimanere impassib

Non possiamo rimanere impassibili e ciechi di fronte all'evidenza: la crisi c'è. Come reagire? Non è tempo di voli pindarici ed eccessive esuberanze, né di grandi investimenti, di spropositati progetti.
Ma neanche rimanere immobili: il mercato oggi punta sul piccolo, anche i grandi produttori indirizzano i loro sforzi su punti di vendita minimi, calcolando l'importanza di un luogo che può attirare a se tutte le energie vitali, economiche e di mercato.
È proprio il momento di puntare, provare e sperimentare il point of pourchaise minimo ma strategico capace di incidere fortemente sugli acquisti.
I P.O.P. vengono usati per promuovere un prodotto, un servizio, supportare le vendite al dettaglio. Favoriscono la vendita nel momento più importante del ciclo commerciale: quando il consumatore sta per decidere cosa acquistare e siccome le ricerche ci dimostrano che il 70% delle decisioni di acquisto vengono prese nel punto vendita e che il 60 % di queste sono di impulso è chiara l'efficacia di questo strumento.
Vale dunque la pena di prendere in seria considerazione questo “escamotage” dai costi più contenuti, ma dal sicuro ritorno economico consigliandolo e proponendo a tutti i customer che individuiamo come capaci di collaudare e scandagliare queste nuove e insolite possibilità.

Noi vendor siamo già pronti: eclettici per natura, poliedrici e pronti al nuovo e al cambiamento per condizione genetica, possiamo passare dall'allestimento e comunicazione pubblicitaria di grandi supermercati, megastore e magazzini agli spazi più intimi, ristretti, di pronta e veloce comunicazione dove si decide all'istante e all'istante si deve cogliere l'attimo per l'affare.
Per realizzare il più felice ed efficace dei P.O.P. può bastare un banco, un manifesto da sfondo, una postazione. Roll up, pop up e desk ci vengono in aiuto per innalzare questi luoghi di culto commerciali che insieme a display, display self service, unità da banco, insegne, striscioni e bandierine, specchi e lavagne e poster costituiscono gli articoli che lavoriamo più comunemente. Occorrono materiali leggeri, di facile ma robusta struttura, di veloce montaggio per essere realizzati molto rapidamente e cogliere così al volo le momentanee opportunità.
L'acquisto si decide su base emozionale ed è quindi qui, più che altrove, importante il messaggio che si trasmette, carico di una sensualità comunicativa ove trapeli un bisogno emotivo da lasciare senza fiato. È importante una scenografia che punti sulla sorpresa e sia capace di coinvolgere, di articoli che siano arditi e simultaneamente efficaci, facilmente ricambiabili, veloci. L'immagine del punto vendita può essere continuamente revisionata e re-immaginata, cambiata e pensata per le diverse localizzazioni, i diversi luoghi della stessa città perché ogni programma non funziona dappertutto nello stesso modo, ma è necessario studiare i pop a seconda dei diversi canali nei quali sono impiegati. Sbagliare qualcosa può mandare in rovina l'intera comunicazione.
A questo punto sta a noi rendere il progetto di successo.

Pubblica i tuoi commenti