Giuseppe Biondi, Product Manager di Shock Line

interview –

Giuseppe Biondi, PM di Shock Line, azienda che produce carte transfer e decalcomanie per la stampa digitale per personalizzare superfici di ogni tipo, ci spiega i suoi Viscom Regional

"Noi abbiamo partecipato in veste di espositori sia all'evento regionale di Bari che a quello di Bologna soddisfacendo la nostra aspettativa di conoscere più da vicino i nostri clienti, così come recita il pay-off dei Viscom Regional più vicini al tuo cliente.
Abbiamo tenuto in entrambe le occasioni un seminario dal titolo Architettura e comunicazione visiva insieme per l'arredo urbano in cui è stato presentato il caso del sottopasso di Eindhoven in Olanda, un progetto di architettura e comunicazione visiva dedicato all'arredo urbano, realizzato da Gerard Van Gennip.
Si è voluto raccontare come la passione, la ricerca e la creatività possano trasformare il desiderio di rivitalizzare e umanizzare l'arredo urbano che ogni giorno ci circonda, in nuove e interessanti opportunità di business. E ancora, come queste opportunità possano essere replicate grazie alla stampa digitale.
In entrambi gli eventi la quantità dei contatti ha lasciato spazio alla qualità: con i contatti intervenuti si sono instaurati dei rapporti informali, che per loro stessa natura hanno reso la relazione più proficua ed accresciuto le possibilità di fidelizzazione.
Hanno inciso positivamente anche le location e gli spazi ristretti, che hanno contribuito a rendere lo stand più accogliente e familiare.
Altro aspetto positivo è il maggior tempo a disposizione per confrontarsi con i clienti e fargli toccare con mano tutte le novità presentate, oltre alla possibilità di ritornare allo stand in più momenti per approfondire qualche dubbio o sottoporre nuove richieste.
In generale, quelle dei VISCOM Regional restano delle preziose opportunità per incontrare due volte in più nel corso dell'anno i nostri clienti e per raggiungere quelli delle sedi d'interesse che magari non partecipano al VISCOM di Milano.
Riteniamo, dunque, che gli eventi regionali costituiscano un volano importante per stringere nuove relazioni di business, ulteriore motivo che sicuramente anche in futuro ci spingerà ad approfittarne".

Pubblica i tuoi commenti