Spettrodensitometri Konica Minolta Sensing per l’industria grafica

grafica –

I primi spettrodensitometrI portatili che consentono la misurazione del colore tenendo in considerazione la fluorescenza della carta

I nuovi spettrodensitometri FD-7 e FD-5 che Konica Minolta Sensing sta presentando in
questi giorni all' industria grafica, della carta e del packaging si distinguono per la capacità
di misurare e valutare il colore degli stampati, tenendo in considerazione la fluorescenza
della carta, una caratteristica che, finora, nessuno strumento portatile è stato in grado di
offrire.
Negli ultimi anni, il livello della tecnologia digitale è aumentato considerevolmente anche
in questi settori e, inoltre, le carte utilizzate per la stampa contengono agenti sbiancanti
fluorescenti (FWA) che servono a far apparire la carta più brillante e più bianca. L'effetto
di fluorescenza è particolarmente significativo sulla cromia del materiale stampato
soprattutto se visto sotto l'illuminante D50 , riconosciuto come lo standard nel settore della
stampa. Ne consegue che, la misurazione dei colori alla luce della fluorescenza regolata
per l'illuminante D50, diventa un fattore fondamentale.
Gli FD-7 e FD-5 sono dotati inoltre di una funzione automatica di calibrazione della
lunghezza d'onda che consente di compensare la lunghezza d'onda ogni volta che si
esegue una calibrazione del bianco, garantendo così il massimo livello di affidabilità e
ripetibilità. Per i strumenti tradizionali, il controllo e la compensazione della lunghezza
d'onda avviene solo durante il servizio di manutenzione del produttore.

Pubblica i tuoi commenti